Ultimo aggiornamento: 9 dicembre 2017 alle 19:56

Mette incinta la fidanzata, poi la madre, la zia e la sorella di lei: la storia di un 23enne calabrese diventa virale

Mette incinta la fidanzata, poi la mamma di lei, la sorella e la zia. Non è una barzelletta, ma una storia vera, quella di Alfio raccontata da Luciana Littizzetto e Vic nell’ultima puntata del programma La Bomba di Radio DeeJay.

Come riporta: http://www.actionweb24.com

Alfio è un ragazzo calabrese di 23 anni, bello e fidanzato con una 19enne. Quando ha scoperto della gravidanza non è stato felicissimo, così ha deciso di smettere di fare sesso con lei, a causa di un blocco psicologico che la situazione che stava vivendo gli aveva provocato. Questo lo ha spinto a confidarsi con la madre della giovane fidanzata, così la donna, preoccupata del fatto che potesse tradire la figlia, si è offerta di soddisfare lei i bisogni sessuale del giovane e sono stati a letto insieme.

Dal momento di passione però è venuta fuori una seconda “brutta notizia” per Alfio, visto che anche la suocera era incinta. La depressione ed il timore del ragazzo non passano inosservati agli occhi di una zia della fidanzata che cerca di consolarlo in tutti modi, fino a finirci a letto insieme, ma anche questa volta lei rimane incinta.

Alfio cerca di scappare da questa situazione e va  a riflettere in un casolare fuori dal paese dove incontra la sorella 17enne della sua fidanzata con cui si sfoga. Anche in questo caso il momento di consolazione va oltre e ha un rapporto anche con la giovane che resta incinta. 

Alfio è scappato dal paese. Che si sia trattato di gravidanze reali o di una semplice trovata per mettere nei guai il ragazzo in difficoltà non è ancora sicuro. Certo è presumibile che lui possa aver imparato una grande lezione dalla vita.

(Visited 263 times, 1 visits today)

Commenta per primo on "Mette incinta la fidanzata, poi la madre, la zia e la sorella di lei: la storia di un 23enne calabrese diventa virale"

Scrivi un commento

Your email address will not be published.


*