Ultimo aggiornamento: 18 gennaio 2018 alle 15:15

Gene Gnocchi, la “maiala” di Claretta Petacci: “Non mi sento in colpa, non è un’offesa per nessuno”

Continua a tenere banco il caso Gene Gnocchi, quella frase storta su Claretta Petacci e la “maiala”. Il comico si difende parlando di “malinteso”, affermando che l’obiettivo era Giorgia Meloni e la polemica della leader di FdI contro Virginia Raggi per il caso del maialino che gira per Roma. Intervistato su Radio Capital da Massimo Giannini, Gnocchi afferma: “Rivendico il diritto di fare satira. Mi dispiace se qualcuno si è sentito toccato, però non mi sento in colpa. La cosa – aggiunge – era talmente lieve, talmente minima…”. Dunque, il comico aggiunge che esponenti di Forza Nuova “hanno minacciato di manganellarmi. Stamattina ho trovato i loro manifesti affissi sotto la mia casa”. Libero

(Visited 220 times, 1 visits today)

Commenta per primo on "Gene Gnocchi, la “maiala” di Claretta Petacci: “Non mi sento in colpa, non è un’offesa per nessuno”"

Scrivi un commento

Your email address will not be published.


*