Ultimo aggiornamento: 22 marzo 2018 alle 18:21

Misterioso boato in Lombardia, esplode l’ironia sui social

Sarebbe stata l’esigenza di accertare il più rapidamente possibile l’identità di un volo di linea che era nello spazio aereo italiano, senza aver contatti con il controllo radar…

Un’allerta terrorismo. Non viene detto ma si legge tra le righe, la spiegazione per i misteriosi due boati che hanno messo in allarme stamattina migliaia di persone, con scuole chiuse e il Tribunale di Bergamo evacuato, mentre ora comincia ad imperversare l’ironia sui social. E finalmente arriva una spiegazione, che però non convince tutti. Sarebbe stata l’esigenza di accertare il più rapidamente possibile l’identità di un volo di linea che era nello spazio aereo italiano, senza aver contatti con il controllo radar, a far sì che due caccia militari dell’Aeronautica militare italiana, intervenuti per effettuare uno ‘scramble’, superassero questa mattina il muro del suono. Con conseguente rumore di boato avvertito nell’area a nord di Milano.

“Si sarebbe trattato di un Boeing 777 francese. L’ordine di ‘scramble’ era partito dal comando centro di controllo aereo Nato in Spagna e ad alzarsi in volo sono stati due Eurofighter di base nel nordest italiano e che vigila su quell’area. I due caccia sono stati autorizzati – si apprende – a superare il livello supersonico, proprio per dare più rapidità al controllo. Non sempre si avverte il boato in caso di superamento di quella soglia sonora, ma in questo caso le particolari condizioni meteo hanno favorito la diffusione fragorosa del passaggio degli Eurofighter e quindi allarmato la gente nell’area a nord di Milano. L’identità del Boeing francese è stata verificata e il velivolo è stato scortato fin sulla rotta indicata nel piano di volo e i due caccia sono rientrati alla base”, ha scritto l’Agi.

Non crede alla spiegazione convenzionale il pilota Marco Guarisco, che è intervenuto a Radio Padania, ove sono fioccate le segnalazioni. Il pilota si è detto scettico della versione convenzionale ed ha persino citato ipotesi meteoriche. “È proibito creare bang sonici. E tra l’altro non capisco a che pro”, ha commentato il pilota. Il Populista

(Visited 4 times, 1 visits today)

Commenta per primo on "Misterioso boato in Lombardia, esplode l’ironia sui social"

Scrivi un commento

Your email address will not be published.


*